Visualizzazioni totali

sabato 2 marzo 2013

Matita nera (come quando e perche!!!)


Come si usa la matita per gli occhi:


Per dare intensità allo sguardo la matita è sicuramente il prodotto da trucco migliore: disegnando gli occhi e definendo lo sguardo, si rende il viso più intenso e misterioso. Vi spieghiamo le tecniche e la scelta del colore più adatti per un risultato migliore.

I diversi tipi:

Tra tutti i prodotti per il trucco, la matita colorata è quella che 

contiene la più alta percentuale di pigmenti colorati perché la sua funzione è quella di lasciare sulla palpebra un colore intenso o omogeneo, sfumato o no, in base all’effetto finale che si vuole ottenere. Esistono diversi tipi di matite:
  • Con mina dura che servono a tracciare un tratto deciso sulla palpebra superiore;
  • Con mina morbida per colorare la riga palpebrale inferiore senza irritazione, oppure per ottenere un effetto ombretto sulla palpebra superiore;
  • Con mina waterproof più resistenti all’acqua e alle lacrime;
  • Con mina retraibile che, grazie alla mina sottile, permettono un tratto preciso simile all’eye liner.

La scelta del colore:


I colori più usati delle matite sono o il nero o il marrone, facilmente adattabile a qualsiasi colore di ombretto. La matita nera è meglio usarla sulla palpebra superiore per rendere l’occhio più importante e far sembrare le ciglia più folte; se usata all’interno della rima palpebrale tende a rimpicciolire l’occhio. I colori decisi come verde, viola e blu vanno usati sulla palpebra nuda o con un ombretto chiaro. Se l’ombretto è acceso, è meglio delineare l’occhio con una matita della stessa tonalità oppure con una matita nera. La matita bianca va usata sulla rima palpebrale inferiore per dare luce allo sguardo.

La tecnica:


La matita può essere applicata sulla palpebra superiore, all’interno della rima palpebrale o sotto l’occhio.
  • Sopra: per tracciare la linea partire dall’angolo interno dell’occhio, e, restando vicino alle ciglia, tracciare il segno fino alla fine della palpebra. Ripartire poi dall’ultimo mezzo centimetro di palpebra e tracciare una linea vicina alla precedente facendola uscire di pochi millimetri dalla fine della palpebra stessa. Invece se si vuole tracciare una linea precisa bisogna disegnare con la matita appuntita tanti piccoli punti sulla palpebra uno vicino all’altro, poi unirli fino ad ottenere un tratto continuo. Per un trucco naturale sfumare il tratto di matita con lo sfumino in gomma o con un pennellino piatto.
  • Sotto: la matita deve essere appuntita per delineare una linea sottile e non appesantire lo sguardo. Tracciare tanti piccoli puntini intensificando i tratti verso la fine dell’occhio per ottenere una linea, che va sfumata con un pennellino piatto per non avere un tratto troppo netto.
  • Dentro: per riempire di colore la rima palpebrale inferiore basta passare più volte la matita avendo cura che non sia appuntita.
video






Novità: ecco un video creato da me :) Mi raccomando iscrivetevi al mio canale --->clicca

(La matita che ho usato è quella di kiko ve l'ho gia recensita qualche settimana fa; per vedere la recensione clicca qui---> kiko) 

2 commenti:

Comprare bijoux e diventanto ancora piu bello su DIVASHOP

Comprare bijoux e diventat ancora piu bello acquista su diva shop bijoux http://www.facebook.com/divashop.bijoux
se dicederai di fare un ordine dici che ti mando io e avrai uno sconto speciale solo per te !!!

sabato 2 marzo 2013

Matita nera (come quando e perche!!!)


Come si usa la matita per gli occhi:


Per dare intensità allo sguardo la matita è sicuramente il prodotto da trucco migliore: disegnando gli occhi e definendo lo sguardo, si rende il viso più intenso e misterioso. Vi spieghiamo le tecniche e la scelta del colore più adatti per un risultato migliore.

I diversi tipi:

Tra tutti i prodotti per il trucco, la matita colorata è quella che 

contiene la più alta percentuale di pigmenti colorati perché la sua funzione è quella di lasciare sulla palpebra un colore intenso o omogeneo, sfumato o no, in base all’effetto finale che si vuole ottenere. Esistono diversi tipi di matite:
  • Con mina dura che servono a tracciare un tratto deciso sulla palpebra superiore;
  • Con mina morbida per colorare la riga palpebrale inferiore senza irritazione, oppure per ottenere un effetto ombretto sulla palpebra superiore;
  • Con mina waterproof più resistenti all’acqua e alle lacrime;
  • Con mina retraibile che, grazie alla mina sottile, permettono un tratto preciso simile all’eye liner.

La scelta del colore:


I colori più usati delle matite sono o il nero o il marrone, facilmente adattabile a qualsiasi colore di ombretto. La matita nera è meglio usarla sulla palpebra superiore per rendere l’occhio più importante e far sembrare le ciglia più folte; se usata all’interno della rima palpebrale tende a rimpicciolire l’occhio. I colori decisi come verde, viola e blu vanno usati sulla palpebra nuda o con un ombretto chiaro. Se l’ombretto è acceso, è meglio delineare l’occhio con una matita della stessa tonalità oppure con una matita nera. La matita bianca va usata sulla rima palpebrale inferiore per dare luce allo sguardo.

La tecnica:


La matita può essere applicata sulla palpebra superiore, all’interno della rima palpebrale o sotto l’occhio.
  • Sopra: per tracciare la linea partire dall’angolo interno dell’occhio, e, restando vicino alle ciglia, tracciare il segno fino alla fine della palpebra. Ripartire poi dall’ultimo mezzo centimetro di palpebra e tracciare una linea vicina alla precedente facendola uscire di pochi millimetri dalla fine della palpebra stessa. Invece se si vuole tracciare una linea precisa bisogna disegnare con la matita appuntita tanti piccoli punti sulla palpebra uno vicino all’altro, poi unirli fino ad ottenere un tratto continuo. Per un trucco naturale sfumare il tratto di matita con lo sfumino in gomma o con un pennellino piatto.
  • Sotto: la matita deve essere appuntita per delineare una linea sottile e non appesantire lo sguardo. Tracciare tanti piccoli puntini intensificando i tratti verso la fine dell’occhio per ottenere una linea, che va sfumata con un pennellino piatto per non avere un tratto troppo netto.
  • Dentro: per riempire di colore la rima palpebrale inferiore basta passare più volte la matita avendo cura che non sia appuntita.
video






Novità: ecco un video creato da me :) Mi raccomando iscrivetevi al mio canale --->clicca

(La matita che ho usato è quella di kiko ve l'ho gia recensita qualche settimana fa; per vedere la recensione clicca qui---> kiko) 

2 commenti:

Cerca nel blog