Visualizzazioni totali

sabato 27 aprile 2013

Come avere capelli voluminosi? Consigli + impacco

Image and video hosting by TinyPic


La prima cosa da fare dovrebbe essere rinunciare ai capelli lunghi ed optare per un taglio corto, perché il peso dei capelli influisce molto sul loro volume, ma siccome questo rimedio non mi piace affatto (e molte di voi mi daranno ragione), ecco qualche altro rimedio:
  • Acquistate una linea di prodotti volumizzanti (shampoo, balsamo) per capelli sottili e piatti (io però non ne ho ancora trovata una buona… voi fatemi sapere!)
  • Per ottenere un effetto ancora più volumizzante applicate una schiuma o lozione apposita sulle radici
  • Asciugate i capelli a testa in giù col phon e con il diffusore se li volete lasciare mossi/ricci oppure asciugateli normalmente con una spazzola rotonda facendo sempre dei movimenti verso l’alto per sollevare le radici se li volete lisci
  • Se volete un volume esagerato l’unica soluzione è cotonare i capelli (non lo consiglio però a chi ha i capelli sottilissimi come i miei, perché si spezzano e si indeboliscono)
  • Dopo la piega fissate il tutto con una lacca
  • C’è chi dice di andare a dormire con i capelli umidi, ma io ve lo sconsiglio assolutamente… raffreddore e dolori cervicali assicurati!

Rimedio naturale: Impacco al latte in polvere
Ci servono 2 cucchiai di latte in polvere per neonati, 2 cucchiai di yogurt intero bianco, 1 cucchiaino di miele.
Basta mescolare bene questi 3 ingredienti per ottenere un composto cremoso da applicare sui capelli asciutti; lasciatelo agire per 20-30 minuti e poi sciacquate e procedete con lo shampoo.

Questo impacco è ottimo per chi ha i capelli piatti, spenti e secchi, perché il latte in polvere è ricco di proteine, vitamine e sali minerali.

venerdì 26 aprile 2013

Scrub labbra goloso


Scrub labbra goloso

Image and video hosting by TinyPic 
  
Vi serviranno solo le vostre manine pulite :D Prima di ogni cosa inumidite le vostre labbra, infilate poi un dito nel miele e spalmatelo su di esse, con un altro dito prendete un po’ di zucchero e adagiatelo sempre sulle labbra, massaggiatele delicatamente e risciacquate.

Al posto dello zucchero potete utilizzare il fruttosio puro (se lo avete in casa), e se volete rendere lo scrub più idratante basterà un po’ d’olio extravergine d’oliva  :)
Sentirete la differenza! Labbra morbidissime da baciare :)

Lo sapevi che? Al posto dell’olio e del miele volendo possiamo utilizzare un qualsiasi burrocacao

giovedì 25 aprile 2013

Unghie fragili...rimedio? Olio e limone!


Unghie fragili...rimedio? Olio e limone!

Image and video hosting by TinyPic


La fragilità delle nostre unghie può essere causata da carenze nutrizionali, da allergie, da lavaggi frequenti delle mani, da malattie o dal vizio di tenere le mani in bocca smangiucchiando le nostre povere unghie. 

Cominciamo a capire cosa non va nella nostra alimentazione, quindi apportiamo la giusta quantità di vitamine e sali minerali (mangiando frutta e verdura e bevendo molta acqua). Evitate il contatto con troppa acqua e detergenti aggressivi (quindi per le vostre pulizie di casa usate dei bei guanti di gomma). Ricordatevi che le mani devono essere sempre asciugate con cura (poiché l’umidità può favorire le micosi). Accorciate le vostre unghie con l’apposito strumento (magari NON con la forbicetta nè con la tronchesina) ed usate delicatamente una limetta non troppo dura. 

In giro è pieno di smalti indurenti, oli e creme che ci aiutano a far si che le nostre unghie non si spezzino e non si sfaldino, ma i rimedi naturali forse sono quelli più efficaci. 

Ecco un ottimo rimedio naturale:
Preparate una miscela composta da due cucchiai di olio extravergine d’oliva ed un cucchiaio di succo di limone (o meglio ancora qualche goccia di olio essenziale di limone), mescolate bene ed immergete le unghie per qualche minuto, oppure, aiutandovi con dei cotton fioc, massaggiatele per qualche minuto. Ma perché olio e limone?  È semplice, il limone schiarisce le unghie mentre l’olio funge da emolliente, idratante e rinforzante.
mercoledì 24 aprile 2013

PULIZIA DEL VISO FAI DA TE!


Pulizia del viso fai da te

Image and video hosting by TinyPic 


Con semplici gesti riusciamo a fare una pulizia del viso a casa... senza l'aiuto di un'estetista!

Servono pochi prodotti:
Dei batuffoli di cotone, una bacinella contenente acqua calda, un latte detergente per tutto il viso, un tonico, un peeling, una maschera, una crema ed una crema contorno occhi.

Cominciate prendendo i batuffoli di cotone con il latte detergente per pulire bene la pelle e rimuovere i residui di  trucco, passatelo su tutto il viso (facendo attenzione agli occhi e al contorno occhi). Risciacquate con acqua per rimuovere il prodotto (per chi ha la pelle grassa è consigliabile utilizzare un detergente schiumogeno). Prendete il tonico, mettetene un po' sui batuffoli e picchiettatelo su tutto il viso con movimenti circolari (senza strofinare), vi servirà per riequilibrare il pH della pelle.
Ora si passa al peeling (è un po' più aggressivo poiché contiene all'interno dei microgranuli) - o gommage (è più indicato per le pelli sensibili che si arrossano facilmente) - che serve per esfoliare la pelle (potete anche farlo in casa), e massaggiate il prodotto sempre con movimenti circolari su tutto il viso tranne sul contorno occhi; insistete invece sulla cosiddetta zona T (fronte, naso e mento). Eliminate i residui con acqua.
A questo punto fate il vapore per circa 15 minuti (mettete una pentola d'acqua sul fuoco e aspettate che inizi a bollire) in modo da dilatare i pori. Dopodiché si prendono 2 veline di carta, si avvolgono attorno al dito indice e si comincia a strizzare solo i punti neri evidenti (bisogna fare una specie di pompaggio verso il punto utilizzando i polpastrelli e non le unghie), MAI i brufoli!!!
Riutilizziate il tonico e poi applichiate la maschera (naturale, fatta in casa: ad esempio a base di zucca oppure una maschera all'argilla, ne esistono di vari tipi) e lasciatela in posa per 10 minuti.
Risciacquate, mettete un altro po' di tonico e poi stendete la vostra crema su tutto il viso con movimenti circolari finché non si assorbe.
Applicate infine la crema contorno occhi (questa parte è molto più sottile rispetto al resto del viso quindi va trattata con prodotti specifici) - mai troppo vicino all'occhio - e picchiettate la zona senza mai strofinare.

Questo procedimento andrebbe fatto almeno una volta alla settimana.
martedì 23 aprile 2013

COME RIGENERARE UNO SMALTO SECCO


Come rigenerare uno smalto secco o troppo denso?

Image and video hosting by TinyPic
Innanzitutto per far si che lo smalto non diventi secco è importante richiudere bene la boccetta dopo averla utilizzata; e per bene intendo dire che il bordo della boccetta deve essere ben pulito con l'aiuto di un cotton fioc e solvente; non lasciate che i residui di smalto si secchino lì, perché questo impedisce la corretta chiusura della boccetta, di conseguenza lo smalto non rimarrà intatto a lungo! Ma se il danno è fatto ecco cosa fare:

Prendete lo smalto in questione, l’alcool denaturato ed un cotton fioc, imbevete quest’ultimo di alcool e mettetene poche gocce (2 andranno benissimo) nello smalto, richiudetelo ed agitatelo per bene; se non dovesse soddisfarvi il risultato potete aggiungere qualche altra goccia di alcool ma mi raccomando non esagerate altrimenti dovrete solo buttarlo!

Lo sapevi che? Se proprio non avete voglia di utilizzare l’alcool perché lo trovate aggressivo o non sopportate l’odore, potete optare per l’olio di mandorle dolci puro, sempre 2 gocce, oppure per gli appositi diluenti delle varie case cosmetiche come Mavala (l’ho scoperto grazie al canale youtube di TheMissBetta87, dategli un’occhiata ;) ).
Vi sconsiglio assolutamente di utilizzare sia l’acetone che il solvente senza acetone, rovinano entrambi lo smalto, lo so per esperienza personale!
lunedì 22 aprile 2013

SOPRACCIGLIE PERFETTE!


Sopracciglia perfette

Image and video hosting by TinyPic

Le sopracciglia fanno da cornice al nostro viso ed ai nostri occhi, quindi è importante curarle; ma abbiamo davvero bisogno di andare ogni volta dall’estetista?  Ovviamente no! A meno che non siete proprio negate bastano piccoli trucchi e potrete risparmiare qualche soldino!!!

Innanzitutto procuratevi una buona pinzetta ed uno specchio; la cosa più importante è decidere quale forma dobbiamo dare alle nostre sopracciglia...vi assicuro che non è facile perché dobbiamo scegliere quella che si armonizza di più con i lineamenti del nostro viso e poi ogni forma corrisponderà ad un'espressione. Se pensate che le sopracciglia sottilissime siano la scelta migliore, a mio parere sbagliate! Certo danno un'aria più elegante risaltano gli occhi ma non è così per tutte, è difficile averle sempre perfette e se fate un passo falso il risultato sarà disastroso! Quindi e' meglio snellirle cominciando dalla parte inferiore e togliendo i peli in linea; potete anche creare una piccola onda verso l'alto, possibilmente non toccando la parte superiore.

Il mio consiglio è quello di andare da un'estetista e decidere insieme a lei la forma (anche se sarebbe meglio tenere quella che madre natura ci ha dato). A voi toccherà poi mantenere la forma togliendo i peli uno ad uno, facendo attenzione a non tirare quelli "sbagliati".

Image and video hosting by TinyPic

 
Le sopracciglia si caratterizzano con tre elementi:
Lunghezza tratto orizzontale
Lunghezza tratto discendente
Angolo formato dall'unione di A con B

Il punto più alto (in corrispondenza dell'angolo C) e la lunghezza dell'inclinazione dei due segmenti sono fondamentali per l'equilibrio delle linee del viso. Agendo su questi elementi si può correggere (almeno a livello di effetto ottico) la forma di un viso.

Ecco alcuni consigli di base in funzione del tipo di viso:

Viso ovale: Sopracciglia con curve naturali
Viso rotondo: Aumentare con la matita l'angolo per correggere l'eventuale rotondità
Viso allungato: Sopracciglia lunghe e poco accentuate
Viso quadrato: Una curva morbida armonizza lineamenti talvolta un po' duri

Operazione sopracciglia perfette
1. Guardando dritto in uno specchio, tracciate una linea immaginaria che vada dal bordo inferiore del naso fino all' inizio del sopracciglio (Linea A); questa linea dovrebbe risultare più o meno verticale e sfiorare il margine interno dell' occhio
2. Sempre guardando dritto nello specchio, tracciate una seconda linea immaginaria che, partendo dal bordo inferiore del naso, passi lungo il margine esterno della pupilla ed incroci il sopracciglio (Linea B); il punto di incrocio tra la linea ed il sopracciglio è quello dove dovrete disegnare l' apice della curvatura del sopracciglio stesso.
3. Tracciate infine una terza linea (Linea C), che, partendo dallo stesso punto delle precedenti, sfiori il margine esterno dell' occhio (canto esterno); questa linea indicherà il limite laterale che il sopracciglio dovrà raggiungere
4. Eliminate con una pinzetta i peli dalla porzione inferiore, fino ad ottenere un contorno omogeneo. Se il sopracciglio risulta troppo corto, e non giunge fino alla linea C indicata precedentemente, allungatelo utilizzando una matita per sopracciglia, tracciando una linea delicata che sfumerete con le dita;
5. Per sollevare il sopracciglio e formare la curvatura nel punto più alto (linea B), utilizzate sempre la tecnica precedente, eliminando i peli dalla porzione inferiore del sopracciglio nelle zone che intendete rendere visivamente più alte; Il sopracciglio dovrà risultare più "pieno" nella sua parte interna, subito al di sopra dell' angolo interno dell' occhio, ed assottigliarsi man mano che si procede lateralmente. Se la porzione interna del
sopracciglio non è sufficientemente folta, potete ricorrere all' applicazione della matita per sopracciglia seguita da una polvere di colore appropriato.

Ricordatevi di pulire le pinzette con alcol prima e dopo ogni utilizzo.

Il momento migliore per eliminare i peli in eccesso è di sera, subito prima di andare a dormire: in questo modo il rossore che dovesse comparire andrà via prima del mattino successivo, senza essere notato.
sabato 20 aprile 2013

RIMEDI ANTIOCCHIAIE


Maschera antiocchiaie

Image and video hosting by TinyPic

Mescolate insieme un cucchiaio di
-miele (azione nutriente),  
-olio extravergine d'oliva (emolliente ed antiossidante),
-latte intero fresco (sgonfiante),
-un tuorlo d'uovo

Tenete in posa per 10-15 minuti e poi sciacquate con acqua fresca.


venerdì 19 aprile 2013

SHAMPOO A SECCO!


Shampoo secco

Image and video hosting by TinyPic 

Sarà capitato a tutti di dover uscire ma non aver voglia o tempo di farsi uno shampoo, allora per far sembrare i nostri capelli “puliti” possiamo optare per:
  • una bella coda o uno chignon
  • una spruzzata di acqua e sale sulla cute (asciugandosi dopo i capelli con il phon)
  • uno shampoo secco (personalmente non ne ho mai acquistati perché son costosi e comunque non lavano veramente i capelli)
  • una spolverata di borotalco sulla cute (bisogna applicarlo a testa in giù, lasciarlo agire per qualche minuto e poi rimuoverlo aiutandosi con un asciugamano sfregando per bene ed infine spazzolando i capelli; non esagerate con la dose di borotalco altrimenti vi ritroverete la testa tutta bianca, l’odore di borotalco si sentirà troppo e sarà faticoso rimuoverlo, in più otterrete l’effetto contrario, ossia si risporcheranno a furia di toccarli; potete poi utilizzare anche il phon per metterli un po’ in piega).
  • al posto del borotalco va benissimo la farina di riso o l'amido di mais

Ogni tanto possiamo si mascherare l’untuosità dei capelli… questi rimedi funzionano ma non son miracolosi e l’effetto non dura nemmeno un’intera giornata…
I capelli puliti son sempre capelli puliti, si nota eccome la differenza! :)

Lo sapevi che? E' vero che il borotalco rimuove il sebo in eccesso, ma rende anche i capelli opachi.
giovedì 18 aprile 2013

rimuovere l'elettricità dai capelli!


Come eliminare l’elettricità dei capelli

Image and video hosting by TinyPic 

Innanzitutto perché si elettrizzano i nostri capelli? La causa potrebbe essere il modo in cui si pettinano (troppo velocemente), il cambiamento di temperatura (soprattutto in inverno quando fa freddo e l’aria è molto secca), i componenti troppo aggressivi dello shampoo e degli altri prodotti per capelli che utilizzate, se li lavate troppo frequentemente, oppure se indossiamo un maglione o una sciarpa di lana!

Per eliminare l’elettricità statica ecco cosa si può fare: 

  • quando fate lo shampoo, l’ultimo risciacquo deve essere fatto con acqua fredda; 

  • asciugate delicatamente i capelli senza strofinarli troppo con l’asciugamano (ma sempre tamponando!);

  • comprate una spazzola con setole naturali (e non di metallo);  

  • spruzzate un po’ di lacca sulla spazzola e successivamente pettinateli oppure optate per il gel (senza esagerare!)

mercoledì 17 aprile 2013

Come rimuovere facilmente lo smalto scuro o glitterato?


Come rimuovere facilmente lo smalto scuro o glitterato?

Image and video hosting by TinyPic

Alcuni smalti sono veramente difficili da rimuovere, specialmente quelli scuri e/o glitterati; per evitare di sfregare troppo le unghie e macchiarci tutte le mani, ecco cosa possiamo fare:

Ci serve solo il solvente (consiglio sempre quelli senza acetone), dei dischetti di cotone, un po’ di carta alluminio o pellicola.

Imbevete il dischetto di cotone (che potete anche tagliarlo a metà) con il solvente e poggiatelo su un unghia; avvolgetelo poi con la carta alluminio per farlo rimanere fermo e aderente all’unghia, ripetete l’operazione con tutte le unghie ed aspettate 3 o 4 minuti. Sfilateli tutti e lo smalto si sarà trasferito sui dischetti, risultato garantito!

martedì 16 aprile 2013

trucco e lenti a contatto!


Trucco e lenti a contatto



Le lenti a contatto sono indispensabili per chi, come me, ha problemi alla vista… ma chi dice che dobbiamo rinunciare al make up? Basta solo avere alcuni accorgimenti per evitare irritazioni, reazioni allergiche, arrossamenti o infezioni.

Per quanto riguarda le lenti, applicatele solo dopo aver lavato le mani accuratamente, PRIMA di mettere sul viso qualsiasi cosa (anche perché altrimenti come fate a vedere bene? Io sono proprio una talpa :D ), e PRIMA di struccarvi (sciacquandole per bene con l’apposita soluzione)

Scegliete sempre prodotti di alta qualità, ipoallergenici e possibilmente di origine naturale
Utilizzate matite morbide per occhi sensibili che non sbavano, e mascara waterproof
Utilizzate prodotti in crema o compatti (cipria, fondotinta, ombretti), ma se preferite le polveri l’importante è stare più attenti durante la stesura del prodotto perché potrebbe finire nell’occhio
Guardate le scadenze e tenete i prodotti al riparo dal calore e dalla polvere

Dicono che: non bisogna mettere la matita all’interno dell’occhio, ma io lo faccio e non ho mai avuto problemi a parte qualche giornata NO, nella quale l’occhio mi rifiuta sia la lente che il trucco, ma è normale…si tratta comunque di corpi estranei.
lunedì 15 aprile 2013

olio di argan cosa fa?


L’oro liquido: Olio di Argan

Image and video hosting by TinyPic
Nelle valli del Nord Africa (quasi esclusivamente nel Marocco) cresce una pianta molto rara, l’Argania spinosa, dai cui frutti si ottiene il prezioso olio di argan. Da sempre è usato nella medicina tradizionale per le sue straordinarie proprietà.

Le varietà di olio di argan prodotte, che differiscono per la tostatura dei noccioli e per il tipo di uso, sono due: l’olio cosmetico, dal colore giallo puro, usato sulla pelle, sui capelli, per le unghie e per i massaggi, e l’olio alimentare, un po’ più scuro e dal sapore forte e deciso, usato in cucina.

L’olio di argan viene utilizzato in campo cosmetico grazie alle sue proprietà antiossidanti, emollienti, idratanti e fortemente elasticizzanti:
  • favorisce il ringiovanimento cutaneo grazie al suo contenuto di vitamina E e di diversi acidi grassi essenziali,
  • se usato in modo costante riattiva le funzioni vitali delle cellule,
  • attenua la comparsa delle rughe,
  • idrata la pelle,
  • previene l’acne,
  • aiuta a ridurre e prevenire le smagliature (può essere applicato anche sul seno),
  • restituisce tonicità alla pelle,
  • mantiene i capelli sani e ben nutriti,
  • rinforza, lucida e nutre le unghie,
  • protegge dai raggi solari, dal fumo e dall’inquinamento,
  • cura ferite e lesioni (grazie alle sue proprietà antimicrobiche),
  • allevia i sintomi associati alla psoriasi (prurito e desquamazione)

Nonostante sia molto idratante, quest’olio non è grasso, non unge e si assorbe facilmente, in più ha un odore sublime.

Lo sapevi che?Servono oltre 2 giorni di lavorazione a mano eseguita esclusivamente da donne, e 100 kg di frutti per ottenere un singolo litro di olio; questo lo rende l’olio più raro del mondo (ecco perché viene anche chiamato oro liquido)
lunedì 8 aprile 2013

Sali da bagno profumati fai da te

Image and video hosting by TinyPic 

Ingredienti:

  • 500g di sale grosso da cucina
  • olii essenziali a scelta (potete optare per uno solo oppure scegliere un mix)
Preparazione:
Mettete il sale e qualche goccia di olio essenziale in una ciotola e mescolate per bene; fate asciugare il sale e poi conservatelo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica; lasciatelo riposare per 10 giorni in un ambiente fresco ed asciutto, scuotendolo ogni tanto.
Quando fate il bagno mettete i sali nell'acqua calda e poi entrate nella vasca per godervi il relax. A seconda degli oli essenziali che inserirete, i sali vi serviranno ad ammorbidire, profumare e rigenerare la vostra pelle.

Se volete ottenere sali colorati vi basterà aggiungere qualche goccia di colorante alimentare a scelta.
sabato 6 aprile 2013

Dormire bene fa dimagrire

Image and video hosting by TinyPic 

Il sonno è un nostro alleato che ci aiuta a rigenerarci e a… farci dimagrire!

Alcuni studi dimostrano che il fatto di dormire poco e male induce l’organismo a produrre:
  • più grielina (l’ormone della fame), che stimola l’appetito e riduce l’attività del metabolismo basale dei grassi, di conseguenza si ha un aumento di peso e accumulo di grasso nel corpo;
  • meno leptina (l’ormone della sazietà), che invece non ci trasmette il senso di fame, ma aumenta l’attività del metabolismo, di conseguenza si ha una diminuzione di peso e vengono consumati e bruciati i depositi adiposi.

Ecco dei semplici consigli per regolarizzare il sonno:
  • andate a letto e svegliatevi possibilmente sempre alla stessa ora, anche nei weekend
  • dormite almeno 7-8 ore di fila (massimo 9!)
  • non cenate tardi e soprattutto evitate gli spuntini notturni
  • evitate il riposino pomeridiano perché disturba il riposo notturno, che è fondamentale.
Inutile dirvi che non basterà dormire qualche ora in più per perdere peso (magari :D ), ma se associato ad abitudini sane come una regolare attività fisica e ad una dieta bilanciata e moderata, i risultati arriveranno più in fretta!
venerdì 5 aprile 2013

La scelta dei colori


Prima di truccarci la prima cosa che dobbiamo pensare è quella di scegliere i colori giusti per evitare pasticci. La scelta può dipendere dalla nostra carnagione, dal colore dei nostri occhi e capelli, da ciò che indossiamo, dalla moda del momento, persino dal nostro umore! Quindi non esistono colori giusti e sbagliati, ma solo colori consigliati :)

In generale possiamo optare per:
  • un trucco naturale con toni neutri e opachi

Image and video hosting by TinyPic


  • un trucco colorato (vivace o no sta a voi deciderlo)

Image and video hosting by TinyPic

  • un trucco sexy o da sera con toni scuri e/o shimmer

Image and video hosting by TinyPic

La regola principale è quella di non mischiare i colori caldi con i colori freddi.
Image and video hosting by TinyPic

  • Sono caldi i colori che tendono all’arancio e al rosso
  • Sono freddi i colori che tendono al viola e al blu
  • Sono neutri i colori che tendono al nero, al bianco e al grigio

Per quanto riguarda le tonalità di ombretto, dobbiamo cercare quei colori che risaltano il bianco dell’occhio (e di conseguenza l’iride), ossia le tonalità dello stesso colore dei nostri occhi o i colori complementari; in questo caso può esservi di aiuto ilcerchio cromatico di Itten, che consente di determinare sia il risultato della mescolanza di un colore con un altro, sia il complementare di ciascuno di essi (es. rosso-verde, blu-arancione).
Image and video hosting by TinyPic

  • A chi ha gli occhi azzurri/blu stanno bene tutte le tonalità del blu (soprattutto il blu profondo), il grigio, l’argento, il rosa, ma anche il bronzo.
  • Chi ha gli occhi verdi può optare per il verde intenso e tutte le tonalità del verde, ma anche per il viola, il prugna, l’oro ed il rame.
  • Chi ha gli occhi marroni invece può sbizzarrirsi con tutti i colori (o quasi), ma certamente quelli che li rendono più belli sono i colori “naturali”.
  • Chi ha una carnagione molto chiara dovrebbe evitare i colori troppo scuri perché evidenziano il pallore, e viceversa chi ha una carnagione scura dovrebbe evitare i colori troppo chiari.

colori opachi sono versatili, nel senso che vanno bene per tutte le donne, giovani e meno giovani, possono essere adatti al giorno, alla sera ed a qualsiasi occasione.
colori shimmer invece sono da evitare per le donne sopra i 40 anni (perché evidenziano le linee di espressione), e vanno bene la sera e per qualche occasione particolare (tipo una serata in discoteca), anche se io ad esser sincera li uso molto più spesso perché mi piacciono di più!

La cosa più importante è fare attenzione agli abbinamenti: l’ombretto deve sposarsi col rossetto e col fard, e se decidete di evidenziare col make up soprattutto i vostri occhi (ad esempio con uno smokey eyes) ricordatevi di scegliere poi un rossetto nude o un lip gloss trasparente. Io per gli abbinamenti mi aiuto molto guardando le riviste di moda. :)
giovedì 4 aprile 2013

Come pulire le spugnette per il fondotinta?



Con acqua tiepida e shampoo delicato o un detergente viso (meglio se antibatterico) o semplicemente sapone di marsiglia; strofinate delicatamente la spugnette (io la prima volta ho perso la pazienza con una povera spugnetta in lattice e mi sono messa a grattarla…inutile dirvi com’è finita…), risciacquatela per bene e lasciatela asciugare.
Se la volete super bianca come nuova allora vi consiglio di utilizzare anche uno sgrassatore universale come lo Chante Claire.

Lo sapevi che? Dovremmo lavare sempre le spugnette una volta utilizzate in modo da non lasciare residui di fondotinta che alla fine si seccano e son difficili da rimuovere.

Comprare bijoux e diventanto ancora piu bello su DIVASHOP

Comprare bijoux e diventat ancora piu bello acquista su diva shop bijoux http://www.facebook.com/divashop.bijoux
se dicederai di fare un ordine dici che ti mando io e avrai uno sconto speciale solo per te !!!

sabato 27 aprile 2013


Come avere capelli voluminosi? Consigli + impacco

Image and video hosting by TinyPic


La prima cosa da fare dovrebbe essere rinunciare ai capelli lunghi ed optare per un taglio corto, perché il peso dei capelli influisce molto sul loro volume, ma siccome questo rimedio non mi piace affatto (e molte di voi mi daranno ragione), ecco qualche altro rimedio:
  • Acquistate una linea di prodotti volumizzanti (shampoo, balsamo) per capelli sottili e piatti (io però non ne ho ancora trovata una buona… voi fatemi sapere!)
  • Per ottenere un effetto ancora più volumizzante applicate una schiuma o lozione apposita sulle radici
  • Asciugate i capelli a testa in giù col phon e con il diffusore se li volete lasciare mossi/ricci oppure asciugateli normalmente con una spazzola rotonda facendo sempre dei movimenti verso l’alto per sollevare le radici se li volete lisci
  • Se volete un volume esagerato l’unica soluzione è cotonare i capelli (non lo consiglio però a chi ha i capelli sottilissimi come i miei, perché si spezzano e si indeboliscono)
  • Dopo la piega fissate il tutto con una lacca
  • C’è chi dice di andare a dormire con i capelli umidi, ma io ve lo sconsiglio assolutamente… raffreddore e dolori cervicali assicurati!

Rimedio naturale: Impacco al latte in polvere
Ci servono 2 cucchiai di latte in polvere per neonati, 2 cucchiai di yogurt intero bianco, 1 cucchiaino di miele.
Basta mescolare bene questi 3 ingredienti per ottenere un composto cremoso da applicare sui capelli asciutti; lasciatelo agire per 20-30 minuti e poi sciacquate e procedete con lo shampoo.

Questo impacco è ottimo per chi ha i capelli piatti, spenti e secchi, perché il latte in polvere è ricco di proteine, vitamine e sali minerali.

venerdì 26 aprile 2013

Scrub labbra goloso


Scrub labbra goloso

Image and video hosting by TinyPic 
  
Vi serviranno solo le vostre manine pulite :D Prima di ogni cosa inumidite le vostre labbra, infilate poi un dito nel miele e spalmatelo su di esse, con un altro dito prendete un po’ di zucchero e adagiatelo sempre sulle labbra, massaggiatele delicatamente e risciacquate.

Al posto dello zucchero potete utilizzare il fruttosio puro (se lo avete in casa), e se volete rendere lo scrub più idratante basterà un po’ d’olio extravergine d’oliva  :)
Sentirete la differenza! Labbra morbidissime da baciare :)

Lo sapevi che? Al posto dell’olio e del miele volendo possiamo utilizzare un qualsiasi burrocacao

giovedì 25 aprile 2013

Unghie fragili...rimedio? Olio e limone!


Unghie fragili...rimedio? Olio e limone!

Image and video hosting by TinyPic


La fragilità delle nostre unghie può essere causata da carenze nutrizionali, da allergie, da lavaggi frequenti delle mani, da malattie o dal vizio di tenere le mani in bocca smangiucchiando le nostre povere unghie. 

Cominciamo a capire cosa non va nella nostra alimentazione, quindi apportiamo la giusta quantità di vitamine e sali minerali (mangiando frutta e verdura e bevendo molta acqua). Evitate il contatto con troppa acqua e detergenti aggressivi (quindi per le vostre pulizie di casa usate dei bei guanti di gomma). Ricordatevi che le mani devono essere sempre asciugate con cura (poiché l’umidità può favorire le micosi). Accorciate le vostre unghie con l’apposito strumento (magari NON con la forbicetta nè con la tronchesina) ed usate delicatamente una limetta non troppo dura. 

In giro è pieno di smalti indurenti, oli e creme che ci aiutano a far si che le nostre unghie non si spezzino e non si sfaldino, ma i rimedi naturali forse sono quelli più efficaci. 

Ecco un ottimo rimedio naturale:
Preparate una miscela composta da due cucchiai di olio extravergine d’oliva ed un cucchiaio di succo di limone (o meglio ancora qualche goccia di olio essenziale di limone), mescolate bene ed immergete le unghie per qualche minuto, oppure, aiutandovi con dei cotton fioc, massaggiatele per qualche minuto. Ma perché olio e limone?  È semplice, il limone schiarisce le unghie mentre l’olio funge da emolliente, idratante e rinforzante.

mercoledì 24 aprile 2013

PULIZIA DEL VISO FAI DA TE!


Pulizia del viso fai da te

Image and video hosting by TinyPic 


Con semplici gesti riusciamo a fare una pulizia del viso a casa... senza l'aiuto di un'estetista!

Servono pochi prodotti:
Dei batuffoli di cotone, una bacinella contenente acqua calda, un latte detergente per tutto il viso, un tonico, un peeling, una maschera, una crema ed una crema contorno occhi.

Cominciate prendendo i batuffoli di cotone con il latte detergente per pulire bene la pelle e rimuovere i residui di  trucco, passatelo su tutto il viso (facendo attenzione agli occhi e al contorno occhi). Risciacquate con acqua per rimuovere il prodotto (per chi ha la pelle grassa è consigliabile utilizzare un detergente schiumogeno). Prendete il tonico, mettetene un po' sui batuffoli e picchiettatelo su tutto il viso con movimenti circolari (senza strofinare), vi servirà per riequilibrare il pH della pelle.
Ora si passa al peeling (è un po' più aggressivo poiché contiene all'interno dei microgranuli) - o gommage (è più indicato per le pelli sensibili che si arrossano facilmente) - che serve per esfoliare la pelle (potete anche farlo in casa), e massaggiate il prodotto sempre con movimenti circolari su tutto il viso tranne sul contorno occhi; insistete invece sulla cosiddetta zona T (fronte, naso e mento). Eliminate i residui con acqua.
A questo punto fate il vapore per circa 15 minuti (mettete una pentola d'acqua sul fuoco e aspettate che inizi a bollire) in modo da dilatare i pori. Dopodiché si prendono 2 veline di carta, si avvolgono attorno al dito indice e si comincia a strizzare solo i punti neri evidenti (bisogna fare una specie di pompaggio verso il punto utilizzando i polpastrelli e non le unghie), MAI i brufoli!!!
Riutilizziate il tonico e poi applichiate la maschera (naturale, fatta in casa: ad esempio a base di zucca oppure una maschera all'argilla, ne esistono di vari tipi) e lasciatela in posa per 10 minuti.
Risciacquate, mettete un altro po' di tonico e poi stendete la vostra crema su tutto il viso con movimenti circolari finché non si assorbe.
Applicate infine la crema contorno occhi (questa parte è molto più sottile rispetto al resto del viso quindi va trattata con prodotti specifici) - mai troppo vicino all'occhio - e picchiettate la zona senza mai strofinare.

Questo procedimento andrebbe fatto almeno una volta alla settimana.

martedì 23 aprile 2013

COME RIGENERARE UNO SMALTO SECCO


Come rigenerare uno smalto secco o troppo denso?

Image and video hosting by TinyPic
Innanzitutto per far si che lo smalto non diventi secco è importante richiudere bene la boccetta dopo averla utilizzata; e per bene intendo dire che il bordo della boccetta deve essere ben pulito con l'aiuto di un cotton fioc e solvente; non lasciate che i residui di smalto si secchino lì, perché questo impedisce la corretta chiusura della boccetta, di conseguenza lo smalto non rimarrà intatto a lungo! Ma se il danno è fatto ecco cosa fare:

Prendete lo smalto in questione, l’alcool denaturato ed un cotton fioc, imbevete quest’ultimo di alcool e mettetene poche gocce (2 andranno benissimo) nello smalto, richiudetelo ed agitatelo per bene; se non dovesse soddisfarvi il risultato potete aggiungere qualche altra goccia di alcool ma mi raccomando non esagerate altrimenti dovrete solo buttarlo!

Lo sapevi che? Se proprio non avete voglia di utilizzare l’alcool perché lo trovate aggressivo o non sopportate l’odore, potete optare per l’olio di mandorle dolci puro, sempre 2 gocce, oppure per gli appositi diluenti delle varie case cosmetiche come Mavala (l’ho scoperto grazie al canale youtube di TheMissBetta87, dategli un’occhiata ;) ).
Vi sconsiglio assolutamente di utilizzare sia l’acetone che il solvente senza acetone, rovinano entrambi lo smalto, lo so per esperienza personale!

lunedì 22 aprile 2013

SOPRACCIGLIE PERFETTE!


Sopracciglia perfette

Image and video hosting by TinyPic

Le sopracciglia fanno da cornice al nostro viso ed ai nostri occhi, quindi è importante curarle; ma abbiamo davvero bisogno di andare ogni volta dall’estetista?  Ovviamente no! A meno che non siete proprio negate bastano piccoli trucchi e potrete risparmiare qualche soldino!!!

Innanzitutto procuratevi una buona pinzetta ed uno specchio; la cosa più importante è decidere quale forma dobbiamo dare alle nostre sopracciglia...vi assicuro che non è facile perché dobbiamo scegliere quella che si armonizza di più con i lineamenti del nostro viso e poi ogni forma corrisponderà ad un'espressione. Se pensate che le sopracciglia sottilissime siano la scelta migliore, a mio parere sbagliate! Certo danno un'aria più elegante risaltano gli occhi ma non è così per tutte, è difficile averle sempre perfette e se fate un passo falso il risultato sarà disastroso! Quindi e' meglio snellirle cominciando dalla parte inferiore e togliendo i peli in linea; potete anche creare una piccola onda verso l'alto, possibilmente non toccando la parte superiore.

Il mio consiglio è quello di andare da un'estetista e decidere insieme a lei la forma (anche se sarebbe meglio tenere quella che madre natura ci ha dato). A voi toccherà poi mantenere la forma togliendo i peli uno ad uno, facendo attenzione a non tirare quelli "sbagliati".

Image and video hosting by TinyPic

 
Le sopracciglia si caratterizzano con tre elementi:
Lunghezza tratto orizzontale
Lunghezza tratto discendente
Angolo formato dall'unione di A con B

Il punto più alto (in corrispondenza dell'angolo C) e la lunghezza dell'inclinazione dei due segmenti sono fondamentali per l'equilibrio delle linee del viso. Agendo su questi elementi si può correggere (almeno a livello di effetto ottico) la forma di un viso.

Ecco alcuni consigli di base in funzione del tipo di viso:

Viso ovale: Sopracciglia con curve naturali
Viso rotondo: Aumentare con la matita l'angolo per correggere l'eventuale rotondità
Viso allungato: Sopracciglia lunghe e poco accentuate
Viso quadrato: Una curva morbida armonizza lineamenti talvolta un po' duri

Operazione sopracciglia perfette
1. Guardando dritto in uno specchio, tracciate una linea immaginaria che vada dal bordo inferiore del naso fino all' inizio del sopracciglio (Linea A); questa linea dovrebbe risultare più o meno verticale e sfiorare il margine interno dell' occhio
2. Sempre guardando dritto nello specchio, tracciate una seconda linea immaginaria che, partendo dal bordo inferiore del naso, passi lungo il margine esterno della pupilla ed incroci il sopracciglio (Linea B); il punto di incrocio tra la linea ed il sopracciglio è quello dove dovrete disegnare l' apice della curvatura del sopracciglio stesso.
3. Tracciate infine una terza linea (Linea C), che, partendo dallo stesso punto delle precedenti, sfiori il margine esterno dell' occhio (canto esterno); questa linea indicherà il limite laterale che il sopracciglio dovrà raggiungere
4. Eliminate con una pinzetta i peli dalla porzione inferiore, fino ad ottenere un contorno omogeneo. Se il sopracciglio risulta troppo corto, e non giunge fino alla linea C indicata precedentemente, allungatelo utilizzando una matita per sopracciglia, tracciando una linea delicata che sfumerete con le dita;
5. Per sollevare il sopracciglio e formare la curvatura nel punto più alto (linea B), utilizzate sempre la tecnica precedente, eliminando i peli dalla porzione inferiore del sopracciglio nelle zone che intendete rendere visivamente più alte; Il sopracciglio dovrà risultare più "pieno" nella sua parte interna, subito al di sopra dell' angolo interno dell' occhio, ed assottigliarsi man mano che si procede lateralmente. Se la porzione interna del
sopracciglio non è sufficientemente folta, potete ricorrere all' applicazione della matita per sopracciglia seguita da una polvere di colore appropriato.

Ricordatevi di pulire le pinzette con alcol prima e dopo ogni utilizzo.

Il momento migliore per eliminare i peli in eccesso è di sera, subito prima di andare a dormire: in questo modo il rossore che dovesse comparire andrà via prima del mattino successivo, senza essere notato.

sabato 20 aprile 2013

RIMEDI ANTIOCCHIAIE


Maschera antiocchiaie

Image and video hosting by TinyPic

Mescolate insieme un cucchiaio di
-miele (azione nutriente),  
-olio extravergine d'oliva (emolliente ed antiossidante),
-latte intero fresco (sgonfiante),
-un tuorlo d'uovo

Tenete in posa per 10-15 minuti e poi sciacquate con acqua fresca.


venerdì 19 aprile 2013

SHAMPOO A SECCO!


Shampoo secco

Image and video hosting by TinyPic 

Sarà capitato a tutti di dover uscire ma non aver voglia o tempo di farsi uno shampoo, allora per far sembrare i nostri capelli “puliti” possiamo optare per:
  • una bella coda o uno chignon
  • una spruzzata di acqua e sale sulla cute (asciugandosi dopo i capelli con il phon)
  • uno shampoo secco (personalmente non ne ho mai acquistati perché son costosi e comunque non lavano veramente i capelli)
  • una spolverata di borotalco sulla cute (bisogna applicarlo a testa in giù, lasciarlo agire per qualche minuto e poi rimuoverlo aiutandosi con un asciugamano sfregando per bene ed infine spazzolando i capelli; non esagerate con la dose di borotalco altrimenti vi ritroverete la testa tutta bianca, l’odore di borotalco si sentirà troppo e sarà faticoso rimuoverlo, in più otterrete l’effetto contrario, ossia si risporcheranno a furia di toccarli; potete poi utilizzare anche il phon per metterli un po’ in piega).
  • al posto del borotalco va benissimo la farina di riso o l'amido di mais

Ogni tanto possiamo si mascherare l’untuosità dei capelli… questi rimedi funzionano ma non son miracolosi e l’effetto non dura nemmeno un’intera giornata…
I capelli puliti son sempre capelli puliti, si nota eccome la differenza! :)

Lo sapevi che? E' vero che il borotalco rimuove il sebo in eccesso, ma rende anche i capelli opachi.

giovedì 18 aprile 2013

rimuovere l'elettricità dai capelli!


Come eliminare l’elettricità dei capelli

Image and video hosting by TinyPic 

Innanzitutto perché si elettrizzano i nostri capelli? La causa potrebbe essere il modo in cui si pettinano (troppo velocemente), il cambiamento di temperatura (soprattutto in inverno quando fa freddo e l’aria è molto secca), i componenti troppo aggressivi dello shampoo e degli altri prodotti per capelli che utilizzate, se li lavate troppo frequentemente, oppure se indossiamo un maglione o una sciarpa di lana!

Per eliminare l’elettricità statica ecco cosa si può fare: 

  • quando fate lo shampoo, l’ultimo risciacquo deve essere fatto con acqua fredda; 

  • asciugate delicatamente i capelli senza strofinarli troppo con l’asciugamano (ma sempre tamponando!);

  • comprate una spazzola con setole naturali (e non di metallo);  

  • spruzzate un po’ di lacca sulla spazzola e successivamente pettinateli oppure optate per il gel (senza esagerare!)

mercoledì 17 aprile 2013

Come rimuovere facilmente lo smalto scuro o glitterato?


Come rimuovere facilmente lo smalto scuro o glitterato?

Image and video hosting by TinyPic

Alcuni smalti sono veramente difficili da rimuovere, specialmente quelli scuri e/o glitterati; per evitare di sfregare troppo le unghie e macchiarci tutte le mani, ecco cosa possiamo fare:

Ci serve solo il solvente (consiglio sempre quelli senza acetone), dei dischetti di cotone, un po’ di carta alluminio o pellicola.

Imbevete il dischetto di cotone (che potete anche tagliarlo a metà) con il solvente e poggiatelo su un unghia; avvolgetelo poi con la carta alluminio per farlo rimanere fermo e aderente all’unghia, ripetete l’operazione con tutte le unghie ed aspettate 3 o 4 minuti. Sfilateli tutti e lo smalto si sarà trasferito sui dischetti, risultato garantito!

martedì 16 aprile 2013

trucco e lenti a contatto!


Trucco e lenti a contatto



Le lenti a contatto sono indispensabili per chi, come me, ha problemi alla vista… ma chi dice che dobbiamo rinunciare al make up? Basta solo avere alcuni accorgimenti per evitare irritazioni, reazioni allergiche, arrossamenti o infezioni.

Per quanto riguarda le lenti, applicatele solo dopo aver lavato le mani accuratamente, PRIMA di mettere sul viso qualsiasi cosa (anche perché altrimenti come fate a vedere bene? Io sono proprio una talpa :D ), e PRIMA di struccarvi (sciacquandole per bene con l’apposita soluzione)

Scegliete sempre prodotti di alta qualità, ipoallergenici e possibilmente di origine naturale
Utilizzate matite morbide per occhi sensibili che non sbavano, e mascara waterproof
Utilizzate prodotti in crema o compatti (cipria, fondotinta, ombretti), ma se preferite le polveri l’importante è stare più attenti durante la stesura del prodotto perché potrebbe finire nell’occhio
Guardate le scadenze e tenete i prodotti al riparo dal calore e dalla polvere

Dicono che: non bisogna mettere la matita all’interno dell’occhio, ma io lo faccio e non ho mai avuto problemi a parte qualche giornata NO, nella quale l’occhio mi rifiuta sia la lente che il trucco, ma è normale…si tratta comunque di corpi estranei.

lunedì 15 aprile 2013

olio di argan cosa fa?


L’oro liquido: Olio di Argan

Image and video hosting by TinyPic
Nelle valli del Nord Africa (quasi esclusivamente nel Marocco) cresce una pianta molto rara, l’Argania spinosa, dai cui frutti si ottiene il prezioso olio di argan. Da sempre è usato nella medicina tradizionale per le sue straordinarie proprietà.

Le varietà di olio di argan prodotte, che differiscono per la tostatura dei noccioli e per il tipo di uso, sono due: l’olio cosmetico, dal colore giallo puro, usato sulla pelle, sui capelli, per le unghie e per i massaggi, e l’olio alimentare, un po’ più scuro e dal sapore forte e deciso, usato in cucina.

L’olio di argan viene utilizzato in campo cosmetico grazie alle sue proprietà antiossidanti, emollienti, idratanti e fortemente elasticizzanti:
  • favorisce il ringiovanimento cutaneo grazie al suo contenuto di vitamina E e di diversi acidi grassi essenziali,
  • se usato in modo costante riattiva le funzioni vitali delle cellule,
  • attenua la comparsa delle rughe,
  • idrata la pelle,
  • previene l’acne,
  • aiuta a ridurre e prevenire le smagliature (può essere applicato anche sul seno),
  • restituisce tonicità alla pelle,
  • mantiene i capelli sani e ben nutriti,
  • rinforza, lucida e nutre le unghie,
  • protegge dai raggi solari, dal fumo e dall’inquinamento,
  • cura ferite e lesioni (grazie alle sue proprietà antimicrobiche),
  • allevia i sintomi associati alla psoriasi (prurito e desquamazione)

Nonostante sia molto idratante, quest’olio non è grasso, non unge e si assorbe facilmente, in più ha un odore sublime.

Lo sapevi che?Servono oltre 2 giorni di lavorazione a mano eseguita esclusivamente da donne, e 100 kg di frutti per ottenere un singolo litro di olio; questo lo rende l’olio più raro del mondo (ecco perché viene anche chiamato oro liquido)

lunedì 8 aprile 2013


Sali da bagno profumati fai da te

Image and video hosting by TinyPic 

Ingredienti:

  • 500g di sale grosso da cucina
  • olii essenziali a scelta (potete optare per uno solo oppure scegliere un mix)
Preparazione:
Mettete il sale e qualche goccia di olio essenziale in una ciotola e mescolate per bene; fate asciugare il sale e poi conservatelo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica; lasciatelo riposare per 10 giorni in un ambiente fresco ed asciutto, scuotendolo ogni tanto.
Quando fate il bagno mettete i sali nell'acqua calda e poi entrate nella vasca per godervi il relax. A seconda degli oli essenziali che inserirete, i sali vi serviranno ad ammorbidire, profumare e rigenerare la vostra pelle.

Se volete ottenere sali colorati vi basterà aggiungere qualche goccia di colorante alimentare a scelta.

sabato 6 aprile 2013


Dormire bene fa dimagrire

Image and video hosting by TinyPic 

Il sonno è un nostro alleato che ci aiuta a rigenerarci e a… farci dimagrire!

Alcuni studi dimostrano che il fatto di dormire poco e male induce l’organismo a produrre:
  • più grielina (l’ormone della fame), che stimola l’appetito e riduce l’attività del metabolismo basale dei grassi, di conseguenza si ha un aumento di peso e accumulo di grasso nel corpo;
  • meno leptina (l’ormone della sazietà), che invece non ci trasmette il senso di fame, ma aumenta l’attività del metabolismo, di conseguenza si ha una diminuzione di peso e vengono consumati e bruciati i depositi adiposi.

Ecco dei semplici consigli per regolarizzare il sonno:
  • andate a letto e svegliatevi possibilmente sempre alla stessa ora, anche nei weekend
  • dormite almeno 7-8 ore di fila (massimo 9!)
  • non cenate tardi e soprattutto evitate gli spuntini notturni
  • evitate il riposino pomeridiano perché disturba il riposo notturno, che è fondamentale.
Inutile dirvi che non basterà dormire qualche ora in più per perdere peso (magari :D ), ma se associato ad abitudini sane come una regolare attività fisica e ad una dieta bilanciata e moderata, i risultati arriveranno più in fretta!

venerdì 5 aprile 2013


La scelta dei colori


Prima di truccarci la prima cosa che dobbiamo pensare è quella di scegliere i colori giusti per evitare pasticci. La scelta può dipendere dalla nostra carnagione, dal colore dei nostri occhi e capelli, da ciò che indossiamo, dalla moda del momento, persino dal nostro umore! Quindi non esistono colori giusti e sbagliati, ma solo colori consigliati :)

In generale possiamo optare per:
  • un trucco naturale con toni neutri e opachi

Image and video hosting by TinyPic


  • un trucco colorato (vivace o no sta a voi deciderlo)

Image and video hosting by TinyPic

  • un trucco sexy o da sera con toni scuri e/o shimmer

Image and video hosting by TinyPic

La regola principale è quella di non mischiare i colori caldi con i colori freddi.
Image and video hosting by TinyPic

  • Sono caldi i colori che tendono all’arancio e al rosso
  • Sono freddi i colori che tendono al viola e al blu
  • Sono neutri i colori che tendono al nero, al bianco e al grigio

Per quanto riguarda le tonalità di ombretto, dobbiamo cercare quei colori che risaltano il bianco dell’occhio (e di conseguenza l’iride), ossia le tonalità dello stesso colore dei nostri occhi o i colori complementari; in questo caso può esservi di aiuto ilcerchio cromatico di Itten, che consente di determinare sia il risultato della mescolanza di un colore con un altro, sia il complementare di ciascuno di essi (es. rosso-verde, blu-arancione).
Image and video hosting by TinyPic

  • A chi ha gli occhi azzurri/blu stanno bene tutte le tonalità del blu (soprattutto il blu profondo), il grigio, l’argento, il rosa, ma anche il bronzo.
  • Chi ha gli occhi verdi può optare per il verde intenso e tutte le tonalità del verde, ma anche per il viola, il prugna, l’oro ed il rame.
  • Chi ha gli occhi marroni invece può sbizzarrirsi con tutti i colori (o quasi), ma certamente quelli che li rendono più belli sono i colori “naturali”.
  • Chi ha una carnagione molto chiara dovrebbe evitare i colori troppo scuri perché evidenziano il pallore, e viceversa chi ha una carnagione scura dovrebbe evitare i colori troppo chiari.

colori opachi sono versatili, nel senso che vanno bene per tutte le donne, giovani e meno giovani, possono essere adatti al giorno, alla sera ed a qualsiasi occasione.
colori shimmer invece sono da evitare per le donne sopra i 40 anni (perché evidenziano le linee di espressione), e vanno bene la sera e per qualche occasione particolare (tipo una serata in discoteca), anche se io ad esser sincera li uso molto più spesso perché mi piacciono di più!

La cosa più importante è fare attenzione agli abbinamenti: l’ombretto deve sposarsi col rossetto e col fard, e se decidete di evidenziare col make up soprattutto i vostri occhi (ad esempio con uno smokey eyes) ricordatevi di scegliere poi un rossetto nude o un lip gloss trasparente. Io per gli abbinamenti mi aiuto molto guardando le riviste di moda. :)

giovedì 4 aprile 2013


Come pulire le spugnette per il fondotinta?



Con acqua tiepida e shampoo delicato o un detergente viso (meglio se antibatterico) o semplicemente sapone di marsiglia; strofinate delicatamente la spugnette (io la prima volta ho perso la pazienza con una povera spugnetta in lattice e mi sono messa a grattarla…inutile dirvi com’è finita…), risciacquatela per bene e lasciatela asciugare.
Se la volete super bianca come nuova allora vi consiglio di utilizzare anche uno sgrassatore universale come lo Chante Claire.

Lo sapevi che? Dovremmo lavare sempre le spugnette una volta utilizzate in modo da non lasciare residui di fondotinta che alla fine si seccano e son difficili da rimuovere.

Cerca nel blog