Visualizzazioni totali

martedì 29 ottobre 2013

Le 3 "biofasi": una detersione per il viso naturale ed economica

Le 3 "biofasi": una detersione per il viso naturale ed economica

Il metodo delle "3 Biofasi" assicura una detersione del viso efficace, naturale, nonché rispettosa del portafoglio e dell'ambiente. Molte di voi ne avranno sicuramente già sentito parlare (i primi riferimenti provengono dal sito Saicosatispalmi, una miniera di dritte cosmetiche ecobio) ed è un'evoluzione, a mio parere molto più completa ed equilibrata per l'epidermide, dell'"Oil-Cleansing Method". Gli stessi principi su cui si basa questa tecnica vengono ripresi da varie case cosmetiche, le quali propongono diversi prodotti di detersione, da combinare fra loro.
Ma vediamo nel dettaglio come ricreare a casa, con prodotti al 100% naturali, questo tipo di pulizia per il viso. 
1) Struccarsi (e non solo!) con l'olio
Il primo step prevede l'uso dell'olio, ottimo sia come struccante, sia per riequilibrare la produzione di sebo. Sebbene l'utilizzo di prodotti oleosi possa spaventare chi ha la pelle mista o grassa, occorre ricordare un principio base della chimica, valido anche in cosmetica del "simile che scioglie il simile". Quindi, a conti fatti, l'olio serve proprio a questo: a spazzare via il sebo in eccesso e tutta la sporcizia accumulata sul viso.
Si può utilizzare qualsiasi tipo di olio, anche se c'è chi suggerisce un olio diverso a seconda del tipo di pelle da detergere. In particolare, per le pelli acneiche viene consigliato l'olio di Jojoba, per le pelli grasse quello di Mandorle dolci, per le pelli secche quello di Argan o di Avocado, mentre l'olio d'Oliva e l'olio di Girasole dovrebbero essere indicati per tutti i tipi di pelle. E sono proprio questi ultimi due quelli che più spesso utilizzo, soprattutto per costo e reperibilità. E pure a fronte del fatto che l'olio da utilizzare non necessita di possedere chissà quali proprietà cosmetiche, anche perchè nello step successivo andremo a rimuoverlo dal viso.
Come fare: Prendere un dischetto di cotone e versarvi sopra una generosa quantità di olio, quindi procedere alla pulizia del viso come se si trattasse di latte detergente. Se siete truccate, l'olio assolverà anche al compito di sciogliere il makeup precedentemente applicato.

2) Detersione con la saponetta
Nella seconda fase, andremo a rimuovere l'olio utilizzando una semplice saponetta. La scelta dovrebbe ricadere su saponette delicate e naturali, quindi prive sia di tensioattivi aggressivi che di coloranti e profumazioni varie. Ottimo il sapone di marsiglia puro o quasi tutte le saponette de I Provenzali. Ultimamente sto utilizzando il sapone allo zolfo della linea Tabiano Terme. Non è sicuramente la scelta migliore, visto l'INCI non proprio pulitissimo, ma trovo abbia un forte potere asciugante e vada ad agire piuttosto efficacemente sugli odiosi brufoletti che fanno capolino di tanto in tanto.
Come fareFormare una schiuma con la saponetta, quindi applicarla sul viso e detergere come di consueto. Risciacquare accuratamente con abbondante acqua tiepida e tamponare il viso con un asciugamano.

3) Riacidificare con il tonico
Infine, per riequilibrare il PH del viso, naturalmente acido, è necessario l'uso del tonico. Anche in questo caso, sono da privilegiare i prodotti totalmente naturali.
Un tonico low-cost che utilizzo spesso è quello all'aceto di mele. Realizzarlo in casa è semplicissimo, basta aggiungere a mezzo bicchiere d'acqua (naturale, se quella del vostro rubinetto dovesse risultare eccessivamente calcarea) due cucchiaini scarsi di aceto di mele.
Come farepicchiettare un dischetto di cotone imbevuto di tonico su tutto il viso.

La mia esperienza: la costanza è il principio base su cui si fonda questo metodo (ed è una virtù che a me spesso manca!) Premetto che è una tecnica che ho utilizzato con assiduità in passato ottenendo risultati considerevoli sulla mia pelle, tendenzialmente mista. Il viso sembrava più fresco e rigenerato, presentava meno impurità e anche i pori dilatati erano decisamente meno evidenti. Ora sto alternando questa pulizia alla comune detersione con latte detergente (e ahimé, spesso uso anche salviettine struccanti, quando proprio non ho tempo). Conto di ritornare presto alle "3 biofasi" per un periodo più prolungato, credo che la mia pelle ne abbia bisogno e prendersi del tempo per la cura di sé non sia mai una spreco.

E voi, utilizzate la detersione con le "3 biofasi"? Avete notato evidenti miglioramenti?
venerdì 25 ottobre 2013

mani screpolate Rimedi !!!

Le mani sono molto importanti per ciascuno di noi.
Con l'arrivo dell' inverno e della stagione fredda, molto spesso le nostre mani tendono a screpolarsi ed arrossarsi a causa di agenti atmosferici come pioggia, vento e freddo.
La pelle diventa secca, ruvida e sul palmo si possono formare screpolature o ragadi. Il problema, dopo un po di tempo, può diventare fastidioso in quanto si perde la sensibilità, si sente bruciore o dolore quando la pelle è a contatto con alimenti come sale, agrumi, ecc
Esistono differenti rimedi per prevenire gli arrossamenti e le screpolature della pelle.
Prima di tutto è consigliabile limitare il lavaggio delle mani in quanto potrebbe aumentare la desquamazione e i tagli. Usiamo un sapone poco sgrassante e ricordiamoci di asciugare sempre le mani con cura.
Ricordiamo inoltre di indossare i guanti di lana ogni volta che usciamo di casa e ci esponiamo al freddo.
Un rimedio efficace può essere quello di provare a utilizzare delle creme a base di tepezchouite una pianta originaria dell' Amazonia chiamata "pianta della pelle" usata a risanare la pelle disidratata delle mani screpolate.
Un altra soluzione è l'olio vegetale di calendula che ha proprietà cicatrizzanti e idratanti.
All' olio di calendula o alla crema di tepezchouite si può amalgamare all' interno il 20% di olio di lavandaangustifolia che è un ottimo aiuto per rigenerare le cellule cutanee e per donare un azione calmante.
Anche l’aloe vera è lenitiva e agisce contro gli arrossamenti, curando le ‘ferite’ e donando un aspetto liscio e vellutato. In commercio si può trovare in crema, lozione, olio (se le mani sono tanto screpolate, l’olio è la soluzione migliore).

Rimedi fatti in casaL’olio extravergine d’oliva è considerato un ottimo rimedio per riuscire ad avere una pelle morbida e setosa.
L' olio infatti ha grandi proprietà nutritive. Penetra nella pelle in profondità e, se applicato regolarmente, dona risultati ottimi per le mani sofferenti.
Le nostre nonne lo usavano puro... quindi p
rima di andare a dormire massaggiate le mani con dell’olio d’oliva e copritele con guanti di cotone leggero. Il risultato è garantito!

Una maschera idratante per rendere la pelle morbida si può fare mischiando la polpa di un avocado con un tuorlo d’uovo e qualche goccia di limone per poi spalmare sulle mani.
giovedì 24 ottobre 2013

a grande richiesta... *COMETRUCCAREILVISOROTONDO*

I tratti principali del viso rotondo sono l'armonia delle proporzioni e la mancanza di spigoli. Un insieme di dolcezza che rende più intrigante il volto donandogli un tocco di carattere.

Come truccare il viso rotondo
Mettere un fondotinta non troppo chiaro su tutto il volto e usare una spugnetta per stenderlo in modo uniforme e creare una base perfetta.
Con un fondotinta di una tonalità più scura fai una leggera ombreggiatura sulle tempie per scolpire la forma. Sfumala bene per evitare stacchi netti. Con lo stesso fondotinta scuro metti in evidenza la forma naturale delle guance e sfuma bene con una spugnetta.( dalla guancia verso l'orecchio)
Per scolpire il viso stendi il fard sullo zigomo, seguendo una linea obliqua dal centro della guancia alla tempia.
Ombreggia anche i lati esterni del mento (sempre con quello scuro) sfumando bene l'ombreggiatura con mano leggera. Ricordati di applicare sempre dopo il fondotinta un velo di cipria in polvere per rendere perfetta la base.

Trucca gli occhi con ombretti scuri, tirando il colore verso l'esterno della palpebra così allunghi l'occhio.
Delinea il disegno delle labbra con una matita per creare una linea più marcata e squadrata.
Applica il mascara su tutte le ciglia soprattutto esterne per aumentare l'effetto allungante.


Metti in risalto le tue rotonditàSe invece vuoi mettere in risalto il tuo bel viso, troverai, di seguito alcuni utili suggerimenti per valorizzare il tuo aspetto.
Vuoi scoprire tutte le potenzialità del viso rotondo?
Prova, invece di assottigliarlo, a mettere in evidenza tutti gli aspetti rotondi. Accentua il disegno arrotondato delle sopracciglia senza allungare la forma dell' occhio.
Scegli rossetti con colori accesi e vivaci in modo da valorizzare la forma rotonda e carnosa delle labbra. L'effetto sarà un aspetto dolce e romantico.


Altri consigli

Si ai capelli sciolti che cadono sui lati del viso basta che la fronte sia scoperta da ciuffi e frangie che la rendono più piccola.
Si alla matita per gli occhi che è uno strumento importante per allungare la forma dell' occhio
No agli eccessi di trucco.
mercoledì 23 ottobre 2013

come truccare la pelle grassa!

Per valorizzare la pelle grassa basta minimizzare le imperfezioni dalle zone lucide ai brufoletti.
Il segreto è fare uso di un make up adatto nei colori e nella scelta dei prodotti.

Fronte: assume uno spiacevole effetto sudato per via dell' eccessiva produzione di sebo.
Una cipria compatta può aiutare a opacizzare la pelle.
Naso: punti neri, pori dilatati, eccesso di sebo... per tenerli a bada non trascurare mai la pulizia quotidiana della pelle.
Guance: se le tue guance diventano lucide e il fondotinta e il fard spariscono nonostante i continui ritocchi, un consiglio è quello di usare sempre prima del trucco un fluido opacizzante e sebo regolatore.
Mento: Anche nel mento è facile che escano fuori brufoletti e pori dilatati. Usare quindi un correttore colorato che aiuterà a nasconderli facilmente mimetizzandoli.


Consigli per truccare la pelle grassa
Trucca gli occhi soprattutto con la matita in quanto la sua base cerosa si fissa più a lungo.
Usa sempre la cipria. Applicala prima di usare trucchi in polvere (fard e ombretti) e dopo quelli fluidi.
A trucco ultimato utilizzare sempre uno spray fissatore che mantiene stabile il make - up.


Prodotti consigliati
SI al fondotinta compatto perché dona una base perfetta ed una buona tenuta del trucco
SI al fard compatto, specialmente mat perché non mette in risalto le zone lucide
SI alla cipria opaca perché assorbe il sebo e fissa a lungo il trucco
SI all' ombretto compatto e satinato che resiste a lungo e dona luce allo sguardo.


Prodotti sconsigliati

NO al fondotinta in crema in quanto la sua formula troppo ricca non opacizza la pelle.
NO al fard in crema che svanisce in fredda e scivola sulla pelle grassa.
NO alla cipria perlata che mette in evidenza l'aspetto oleoso e lucido della pelle.
No all' ombretto in crema che crea righe di colore.


martedì 22 ottobre 2013

PENNELLO KABUBI .

Per l' applicazione dei trucchi in polvere minerale serve un accessorio particolare: il pennello kabubi.
Rispetto al classico applicatore utilizzato per stendere il trucco tradizionale, il pennellokabubi ha il manico corto e setolemorbidissime e molto folte, strette alla base e larghe in cima.

Il pennello kabuki è il miglior strumento per applicare il fondotinta minerale in modo uniforme e preciso, ma anche per sfumare alla perfezione blush e terre. Può essere utilizzato anche per applicare il fard tradizionale o la cipria è garantisce una stesura uniforme del trucco.

Un consiglio, prima di acquistarlo è quello di controllare che sia morbido, potete scoprirlo passando il pennello sulla vostra mano con piccoli e veloci movimenti circolari , se le setole pungono non è il pennello giusto per voi!


Usare questo pennello è molto semplice: si procede versando una piccola quantità di polvere nel tappo del vasetto, quindi si impregna il kabubi con movimenti rotatori finchè le setole non hanno raccolto tutta la polvere. A questo punto si batte il pennello sull' orlo del coperchio e si applica sulla pelle, sempre con movimenti circolari, ripetendo l' operazione fino ad ottenere la copertura desiderata.
lunedì 21 ottobre 2013

Scatti...trucco semplice ma ...D'EFFETTO






controlacellulite***

La cellulite colpisce donne di ogni tipo di età, magre o grasse, alte e basse.. insomma sono proprio poche le signore che non si sono mai dovute scontrare con il problema della cellulite.
All' origine spesso c' è una certa predisposizione familiare ma ai giorni nostri si sa che la pelle a buccia d'arancia è strettamente legata agli ormoni femminili, gliestrogeni, che depositano il grasso nel tessuto sottocutaneo di cosce, glutei, ginocchia, caviglie e più raramente negli arti superiori e nell' addome.
La cellulite di solito appare durante la pubertà con un picco più alto nella gravidanza e nella menopausa.
Molte volte l' aggravarsi della situazione è data da una dieta sbilanciata, dalla sedentarietà, alla cattiva abitudine di indossare vestiti troppo attillati e portare tacchi troppo alti che non favoriscono la circolazione.
Una pianta molto usata per combattere la cellulite è l' ananas.
La terapia consigliata va da 400 a 800 mg di estratto secco da assumere mezz'ora prima dei pasti principali, fino al miglioramento dei sintomi. Bisogna continuare la cura per due o tre mesi.

Anche la Centella asiatica è un ottimo rimedio contro la cellulite. Le foglie della pianta originaria di pesi tropicali (India, Madagascar) si sono rivelate utili sia con applicazioni localizzate e sia per uso generale.
L'estratto secco della Centella asiatica che contiene asiaticoside ( acido asiatico e acido madecassico) migliora la circolazione venosa capillare a livello sottocutaneo, la cui insufficienza è spesso causa di cellulite (è bene evitare non assumerla in gravidanza o allattamento).
mercoledì 16 ottobre 2013

Impacchi naturali per gli inestetismi delle couperose

Ecco alcuni rimedi naturali e molto semplici per cercare di lenire l'anti estetico colore paonazzo che assumono le guance a causa dei capillari eccessivamente dilatati.
Impacco di camomilla e tiglio
Ingredienti: 40 gr di camomilla, 40 gr di tiglio
Preparazione: Far bollire una manciata di camomilla ed una di tiglio in un litro di acqua per 20 minuti circa. Lasciare riposare per altri 20 minuti e quindi applicare sul viso sotto forma di impacchi.

Impacco di carota
Ingredienti: 2 carote
Preparazione : Grattugiare le carote e applicare la polpa sul viso,lasciondola finchè non comincia a seccare. Quindi sciacquare la pelle con acqua tiepida e asciugare delicatamente.
martedì 15 ottobre 2013

COME TRUCCARE IL VISO OVALE

Un viso può definirsi ovale quando la distanza tra l' attaccatura dei capelli e l'asse centrale degli occhi è uguale alla distanza tra la punta del naso e quella del mento.
I contorni del viso sono morbidi e ben disegnati.
Per valorizzare questo tipo di viso bisogna fare molta attenzione ai colori sei trucchi. Prima di tutto bisogna evitare quelli troppo perlati che tendono ad aumentare i volumi rendendo il viso più lungo. Questo vale anche per il fondotinta che deve essere opaco e in perfetta armonia con il colore della pelle (mai più chiaro). L'ideale è la terra abbronzante che rende il volto più piccolo.

Il trucco per il viso ovale
Applicare il fondotinta in modo uniforme su tutto il viso usando una spugnetta asciutta. Scegliere una tonalità simile al colore della pelle.
Ombreggiare con un fondotinta di un tono più scuro la zona centrale della fronte per ridurre la superficie ma non esagerare ai lati perché si restringe il volto.
Sfumare, alla fine del trucco, un velo di polvere scura sul mento per accorciarlo(usare un fard mattone o una terra abbronzante).
Allungare il disegno delle sopracciglia verso l'esterno e cercare di alzare la curva per ampliare la superficie dell' occhio e diminuire quella del viso.

Non usare mai un trucco nero sulla rima palpebrale inferiore in quanto si rischia di allungare il viso.
Usare un ombretto scuro sulla palpebra superiore e allungare verso l'esterno per dare intensità.
Applicare il fard sugli zigomi seguendo una linea obliqua che vada in direzione delle tempie.
Evidenziare la forma delle labbra con una matita e usando un rossetto scuro e opaco.

Altri consigli
Si a una riga di eyeliner sulla palpebra superiore con il tratto finale verso l'alto, allunga e alza la forma dell' occhio.
Si a pettinature semiraccolte con ciuffi e frange che spezzano la forma del viso arrotondando i lineamenti.
No alle sopracciglia dalla forma troppo arcuata perchè allunga la forma del viso.
lunedì 14 ottobre 2013

MAKE-UP VIOLA

Il viola è il colore all' ultimo grido e qualcosa ci fa pensare che ci accompagnerà per tutto l'inverno. Presente sulle passerelle del momento, le star e le attrici lo adorano mentre gli artisti continuano a interessarsi a lui.
Con le sue infinite variazioni il viola mette in risalto il fascino delle bionde e regala un tocco di stile alle more.
Anche i make up artist puntano molto su di lui creando una tavolozza dell' inverno che va dal mirtillo al glicine brillante.
Il viola accesso è l'ideale per le donne con gli occhi verdi o nocciola, in quanto mette in evidenza una sfumatura di smeraldo.
Un ombretto viola cupo sfumato con una matita grigia rende più interessante il viso sottolineando uno sguardo penetrante e profondo specialmente negli occhi scuri o blu.
La tinta malva, grazie alla componente grigia si adatta a tutte le carnagioni anche se mette in risaldo di più gli occhi azzurri.
L'effetto di questo colore è sorprendente: lo sguardo diventa magnetico.
E sulle labbra? il rossetto mirtillo o prugna è consigliato alla donna con carnagione scura mentre il fuxia e la malva per chi è pallida. Consigliato anche il gloss.
Da non dimenticare le unghia in tinta.
domenica 13 ottobre 2013

Combattere i brufoli !!!

L'acne è soprattutto un problema femminile.
Questo fastidioso disturbo preferisce le giovani adolescenti, infatti dalla pubertà in avanti, sul viso di tante ragazzine appaiono questi fastidiosi puntini.
Una cosa da tenere ben presente è che non bisogna assolutamente schiacciarli, in quanto non serve a niente ed è un gesto dannoso per la pelle.
Infatti, potrebbe succedere che oltre a non andare via, possono dare origine a cicatrici e macchie che rimarranno sul viso.
Nella cura dei brufoli vale il principio che prima vengono curati e meglio è. Il primo stadio della vita di un brufolo è il punto nero o comedone, ed è proprio su di lui che dobbiamo concentrare i nostri sforzi.
I rimedi naturali sono due: oltre alla melaleuca, che con le sue proprietà antinfiammatorie e antimicrobicheriduce l' irritazione della cute ed evita che il brufolo si infetti, si può usare la Propoli che oltre a lenire le infiammazioni e a svolgere attività antibatterica è un valido antiossidante. Si usa come estratto secco titolato in galangina otto per cento e sotto forma di soluzione idroalcolica.
venerdì 11 ottobre 2013

Rieccomii !!!!!!!

Ciaoooooooooooooo Ragazzeee come state? Sono tornata e sono pronta per nuovi post!!!!!

Si avvicina HALLOWEEN..........vi mostrerò qualche make-up che potete realizzare , poi in questi giorni posterò piu foto con vari dettagli ! :) quindi non perdete d'occhio il mio blog... ora aggiorno qualche gadget sempre tema halloween ! kissssssssssss


Comprare bijoux e diventanto ancora piu bello su DIVASHOP

Comprare bijoux e diventat ancora piu bello acquista su diva shop bijoux http://www.facebook.com/divashop.bijoux
se dicederai di fare un ordine dici che ti mando io e avrai uno sconto speciale solo per te !!!

martedì 29 ottobre 2013

Le 3 "biofasi": una detersione per il viso naturale ed economica

Le 3 "biofasi": una detersione per il viso naturale ed economica

Il metodo delle "3 Biofasi" assicura una detersione del viso efficace, naturale, nonché rispettosa del portafoglio e dell'ambiente. Molte di voi ne avranno sicuramente già sentito parlare (i primi riferimenti provengono dal sito Saicosatispalmi, una miniera di dritte cosmetiche ecobio) ed è un'evoluzione, a mio parere molto più completa ed equilibrata per l'epidermide, dell'"Oil-Cleansing Method". Gli stessi principi su cui si basa questa tecnica vengono ripresi da varie case cosmetiche, le quali propongono diversi prodotti di detersione, da combinare fra loro.
Ma vediamo nel dettaglio come ricreare a casa, con prodotti al 100% naturali, questo tipo di pulizia per il viso. 
1) Struccarsi (e non solo!) con l'olio
Il primo step prevede l'uso dell'olio, ottimo sia come struccante, sia per riequilibrare la produzione di sebo. Sebbene l'utilizzo di prodotti oleosi possa spaventare chi ha la pelle mista o grassa, occorre ricordare un principio base della chimica, valido anche in cosmetica del "simile che scioglie il simile". Quindi, a conti fatti, l'olio serve proprio a questo: a spazzare via il sebo in eccesso e tutta la sporcizia accumulata sul viso.
Si può utilizzare qualsiasi tipo di olio, anche se c'è chi suggerisce un olio diverso a seconda del tipo di pelle da detergere. In particolare, per le pelli acneiche viene consigliato l'olio di Jojoba, per le pelli grasse quello di Mandorle dolci, per le pelli secche quello di Argan o di Avocado, mentre l'olio d'Oliva e l'olio di Girasole dovrebbero essere indicati per tutti i tipi di pelle. E sono proprio questi ultimi due quelli che più spesso utilizzo, soprattutto per costo e reperibilità. E pure a fronte del fatto che l'olio da utilizzare non necessita di possedere chissà quali proprietà cosmetiche, anche perchè nello step successivo andremo a rimuoverlo dal viso.
Come fare: Prendere un dischetto di cotone e versarvi sopra una generosa quantità di olio, quindi procedere alla pulizia del viso come se si trattasse di latte detergente. Se siete truccate, l'olio assolverà anche al compito di sciogliere il makeup precedentemente applicato.

2) Detersione con la saponetta
Nella seconda fase, andremo a rimuovere l'olio utilizzando una semplice saponetta. La scelta dovrebbe ricadere su saponette delicate e naturali, quindi prive sia di tensioattivi aggressivi che di coloranti e profumazioni varie. Ottimo il sapone di marsiglia puro o quasi tutte le saponette de I Provenzali. Ultimamente sto utilizzando il sapone allo zolfo della linea Tabiano Terme. Non è sicuramente la scelta migliore, visto l'INCI non proprio pulitissimo, ma trovo abbia un forte potere asciugante e vada ad agire piuttosto efficacemente sugli odiosi brufoletti che fanno capolino di tanto in tanto.
Come fareFormare una schiuma con la saponetta, quindi applicarla sul viso e detergere come di consueto. Risciacquare accuratamente con abbondante acqua tiepida e tamponare il viso con un asciugamano.

3) Riacidificare con il tonico
Infine, per riequilibrare il PH del viso, naturalmente acido, è necessario l'uso del tonico. Anche in questo caso, sono da privilegiare i prodotti totalmente naturali.
Un tonico low-cost che utilizzo spesso è quello all'aceto di mele. Realizzarlo in casa è semplicissimo, basta aggiungere a mezzo bicchiere d'acqua (naturale, se quella del vostro rubinetto dovesse risultare eccessivamente calcarea) due cucchiaini scarsi di aceto di mele.
Come farepicchiettare un dischetto di cotone imbevuto di tonico su tutto il viso.

La mia esperienza: la costanza è il principio base su cui si fonda questo metodo (ed è una virtù che a me spesso manca!) Premetto che è una tecnica che ho utilizzato con assiduità in passato ottenendo risultati considerevoli sulla mia pelle, tendenzialmente mista. Il viso sembrava più fresco e rigenerato, presentava meno impurità e anche i pori dilatati erano decisamente meno evidenti. Ora sto alternando questa pulizia alla comune detersione con latte detergente (e ahimé, spesso uso anche salviettine struccanti, quando proprio non ho tempo). Conto di ritornare presto alle "3 biofasi" per un periodo più prolungato, credo che la mia pelle ne abbia bisogno e prendersi del tempo per la cura di sé non sia mai una spreco.

E voi, utilizzate la detersione con le "3 biofasi"? Avete notato evidenti miglioramenti?

venerdì 25 ottobre 2013

mani screpolate Rimedi !!!

Le mani sono molto importanti per ciascuno di noi.
Con l'arrivo dell' inverno e della stagione fredda, molto spesso le nostre mani tendono a screpolarsi ed arrossarsi a causa di agenti atmosferici come pioggia, vento e freddo.
La pelle diventa secca, ruvida e sul palmo si possono formare screpolature o ragadi. Il problema, dopo un po di tempo, può diventare fastidioso in quanto si perde la sensibilità, si sente bruciore o dolore quando la pelle è a contatto con alimenti come sale, agrumi, ecc
Esistono differenti rimedi per prevenire gli arrossamenti e le screpolature della pelle.
Prima di tutto è consigliabile limitare il lavaggio delle mani in quanto potrebbe aumentare la desquamazione e i tagli. Usiamo un sapone poco sgrassante e ricordiamoci di asciugare sempre le mani con cura.
Ricordiamo inoltre di indossare i guanti di lana ogni volta che usciamo di casa e ci esponiamo al freddo.
Un rimedio efficace può essere quello di provare a utilizzare delle creme a base di tepezchouite una pianta originaria dell' Amazonia chiamata "pianta della pelle" usata a risanare la pelle disidratata delle mani screpolate.
Un altra soluzione è l'olio vegetale di calendula che ha proprietà cicatrizzanti e idratanti.
All' olio di calendula o alla crema di tepezchouite si può amalgamare all' interno il 20% di olio di lavandaangustifolia che è un ottimo aiuto per rigenerare le cellule cutanee e per donare un azione calmante.
Anche l’aloe vera è lenitiva e agisce contro gli arrossamenti, curando le ‘ferite’ e donando un aspetto liscio e vellutato. In commercio si può trovare in crema, lozione, olio (se le mani sono tanto screpolate, l’olio è la soluzione migliore).

Rimedi fatti in casaL’olio extravergine d’oliva è considerato un ottimo rimedio per riuscire ad avere una pelle morbida e setosa.
L' olio infatti ha grandi proprietà nutritive. Penetra nella pelle in profondità e, se applicato regolarmente, dona risultati ottimi per le mani sofferenti.
Le nostre nonne lo usavano puro... quindi p
rima di andare a dormire massaggiate le mani con dell’olio d’oliva e copritele con guanti di cotone leggero. Il risultato è garantito!

Una maschera idratante per rendere la pelle morbida si può fare mischiando la polpa di un avocado con un tuorlo d’uovo e qualche goccia di limone per poi spalmare sulle mani.

giovedì 24 ottobre 2013

a grande richiesta... *COMETRUCCAREILVISOROTONDO*

I tratti principali del viso rotondo sono l'armonia delle proporzioni e la mancanza di spigoli. Un insieme di dolcezza che rende più intrigante il volto donandogli un tocco di carattere.

Come truccare il viso rotondo
Mettere un fondotinta non troppo chiaro su tutto il volto e usare una spugnetta per stenderlo in modo uniforme e creare una base perfetta.
Con un fondotinta di una tonalità più scura fai una leggera ombreggiatura sulle tempie per scolpire la forma. Sfumala bene per evitare stacchi netti. Con lo stesso fondotinta scuro metti in evidenza la forma naturale delle guance e sfuma bene con una spugnetta.( dalla guancia verso l'orecchio)
Per scolpire il viso stendi il fard sullo zigomo, seguendo una linea obliqua dal centro della guancia alla tempia.
Ombreggia anche i lati esterni del mento (sempre con quello scuro) sfumando bene l'ombreggiatura con mano leggera. Ricordati di applicare sempre dopo il fondotinta un velo di cipria in polvere per rendere perfetta la base.

Trucca gli occhi con ombretti scuri, tirando il colore verso l'esterno della palpebra così allunghi l'occhio.
Delinea il disegno delle labbra con una matita per creare una linea più marcata e squadrata.
Applica il mascara su tutte le ciglia soprattutto esterne per aumentare l'effetto allungante.


Metti in risalto le tue rotonditàSe invece vuoi mettere in risalto il tuo bel viso, troverai, di seguito alcuni utili suggerimenti per valorizzare il tuo aspetto.
Vuoi scoprire tutte le potenzialità del viso rotondo?
Prova, invece di assottigliarlo, a mettere in evidenza tutti gli aspetti rotondi. Accentua il disegno arrotondato delle sopracciglia senza allungare la forma dell' occhio.
Scegli rossetti con colori accesi e vivaci in modo da valorizzare la forma rotonda e carnosa delle labbra. L'effetto sarà un aspetto dolce e romantico.


Altri consigli

Si ai capelli sciolti che cadono sui lati del viso basta che la fronte sia scoperta da ciuffi e frangie che la rendono più piccola.
Si alla matita per gli occhi che è uno strumento importante per allungare la forma dell' occhio
No agli eccessi di trucco.

mercoledì 23 ottobre 2013

come truccare la pelle grassa!

Per valorizzare la pelle grassa basta minimizzare le imperfezioni dalle zone lucide ai brufoletti.
Il segreto è fare uso di un make up adatto nei colori e nella scelta dei prodotti.

Fronte: assume uno spiacevole effetto sudato per via dell' eccessiva produzione di sebo.
Una cipria compatta può aiutare a opacizzare la pelle.
Naso: punti neri, pori dilatati, eccesso di sebo... per tenerli a bada non trascurare mai la pulizia quotidiana della pelle.
Guance: se le tue guance diventano lucide e il fondotinta e il fard spariscono nonostante i continui ritocchi, un consiglio è quello di usare sempre prima del trucco un fluido opacizzante e sebo regolatore.
Mento: Anche nel mento è facile che escano fuori brufoletti e pori dilatati. Usare quindi un correttore colorato che aiuterà a nasconderli facilmente mimetizzandoli.


Consigli per truccare la pelle grassa
Trucca gli occhi soprattutto con la matita in quanto la sua base cerosa si fissa più a lungo.
Usa sempre la cipria. Applicala prima di usare trucchi in polvere (fard e ombretti) e dopo quelli fluidi.
A trucco ultimato utilizzare sempre uno spray fissatore che mantiene stabile il make - up.


Prodotti consigliati
SI al fondotinta compatto perché dona una base perfetta ed una buona tenuta del trucco
SI al fard compatto, specialmente mat perché non mette in risalto le zone lucide
SI alla cipria opaca perché assorbe il sebo e fissa a lungo il trucco
SI all' ombretto compatto e satinato che resiste a lungo e dona luce allo sguardo.


Prodotti sconsigliati

NO al fondotinta in crema in quanto la sua formula troppo ricca non opacizza la pelle.
NO al fard in crema che svanisce in fredda e scivola sulla pelle grassa.
NO alla cipria perlata che mette in evidenza l'aspetto oleoso e lucido della pelle.
No all' ombretto in crema che crea righe di colore.


martedì 22 ottobre 2013

PENNELLO KABUBI .

Per l' applicazione dei trucchi in polvere minerale serve un accessorio particolare: il pennello kabubi.
Rispetto al classico applicatore utilizzato per stendere il trucco tradizionale, il pennellokabubi ha il manico corto e setolemorbidissime e molto folte, strette alla base e larghe in cima.

Il pennello kabuki è il miglior strumento per applicare il fondotinta minerale in modo uniforme e preciso, ma anche per sfumare alla perfezione blush e terre. Può essere utilizzato anche per applicare il fard tradizionale o la cipria è garantisce una stesura uniforme del trucco.

Un consiglio, prima di acquistarlo è quello di controllare che sia morbido, potete scoprirlo passando il pennello sulla vostra mano con piccoli e veloci movimenti circolari , se le setole pungono non è il pennello giusto per voi!


Usare questo pennello è molto semplice: si procede versando una piccola quantità di polvere nel tappo del vasetto, quindi si impregna il kabubi con movimenti rotatori finchè le setole non hanno raccolto tutta la polvere. A questo punto si batte il pennello sull' orlo del coperchio e si applica sulla pelle, sempre con movimenti circolari, ripetendo l' operazione fino ad ottenere la copertura desiderata.

lunedì 21 ottobre 2013

Scatti...trucco semplice ma ...D'EFFETTO






controlacellulite***

La cellulite colpisce donne di ogni tipo di età, magre o grasse, alte e basse.. insomma sono proprio poche le signore che non si sono mai dovute scontrare con il problema della cellulite.
All' origine spesso c' è una certa predisposizione familiare ma ai giorni nostri si sa che la pelle a buccia d'arancia è strettamente legata agli ormoni femminili, gliestrogeni, che depositano il grasso nel tessuto sottocutaneo di cosce, glutei, ginocchia, caviglie e più raramente negli arti superiori e nell' addome.
La cellulite di solito appare durante la pubertà con un picco più alto nella gravidanza e nella menopausa.
Molte volte l' aggravarsi della situazione è data da una dieta sbilanciata, dalla sedentarietà, alla cattiva abitudine di indossare vestiti troppo attillati e portare tacchi troppo alti che non favoriscono la circolazione.
Una pianta molto usata per combattere la cellulite è l' ananas.
La terapia consigliata va da 400 a 800 mg di estratto secco da assumere mezz'ora prima dei pasti principali, fino al miglioramento dei sintomi. Bisogna continuare la cura per due o tre mesi.

Anche la Centella asiatica è un ottimo rimedio contro la cellulite. Le foglie della pianta originaria di pesi tropicali (India, Madagascar) si sono rivelate utili sia con applicazioni localizzate e sia per uso generale.
L'estratto secco della Centella asiatica che contiene asiaticoside ( acido asiatico e acido madecassico) migliora la circolazione venosa capillare a livello sottocutaneo, la cui insufficienza è spesso causa di cellulite (è bene evitare non assumerla in gravidanza o allattamento).

mercoledì 16 ottobre 2013

Impacchi naturali per gli inestetismi delle couperose

Ecco alcuni rimedi naturali e molto semplici per cercare di lenire l'anti estetico colore paonazzo che assumono le guance a causa dei capillari eccessivamente dilatati.
Impacco di camomilla e tiglio
Ingredienti: 40 gr di camomilla, 40 gr di tiglio
Preparazione: Far bollire una manciata di camomilla ed una di tiglio in un litro di acqua per 20 minuti circa. Lasciare riposare per altri 20 minuti e quindi applicare sul viso sotto forma di impacchi.

Impacco di carota
Ingredienti: 2 carote
Preparazione : Grattugiare le carote e applicare la polpa sul viso,lasciondola finchè non comincia a seccare. Quindi sciacquare la pelle con acqua tiepida e asciugare delicatamente.

martedì 15 ottobre 2013

COME TRUCCARE IL VISO OVALE

Un viso può definirsi ovale quando la distanza tra l' attaccatura dei capelli e l'asse centrale degli occhi è uguale alla distanza tra la punta del naso e quella del mento.
I contorni del viso sono morbidi e ben disegnati.
Per valorizzare questo tipo di viso bisogna fare molta attenzione ai colori sei trucchi. Prima di tutto bisogna evitare quelli troppo perlati che tendono ad aumentare i volumi rendendo il viso più lungo. Questo vale anche per il fondotinta che deve essere opaco e in perfetta armonia con il colore della pelle (mai più chiaro). L'ideale è la terra abbronzante che rende il volto più piccolo.

Il trucco per il viso ovale
Applicare il fondotinta in modo uniforme su tutto il viso usando una spugnetta asciutta. Scegliere una tonalità simile al colore della pelle.
Ombreggiare con un fondotinta di un tono più scuro la zona centrale della fronte per ridurre la superficie ma non esagerare ai lati perché si restringe il volto.
Sfumare, alla fine del trucco, un velo di polvere scura sul mento per accorciarlo(usare un fard mattone o una terra abbronzante).
Allungare il disegno delle sopracciglia verso l'esterno e cercare di alzare la curva per ampliare la superficie dell' occhio e diminuire quella del viso.

Non usare mai un trucco nero sulla rima palpebrale inferiore in quanto si rischia di allungare il viso.
Usare un ombretto scuro sulla palpebra superiore e allungare verso l'esterno per dare intensità.
Applicare il fard sugli zigomi seguendo una linea obliqua che vada in direzione delle tempie.
Evidenziare la forma delle labbra con una matita e usando un rossetto scuro e opaco.

Altri consigli
Si a una riga di eyeliner sulla palpebra superiore con il tratto finale verso l'alto, allunga e alza la forma dell' occhio.
Si a pettinature semiraccolte con ciuffi e frange che spezzano la forma del viso arrotondando i lineamenti.
No alle sopracciglia dalla forma troppo arcuata perchè allunga la forma del viso.

lunedì 14 ottobre 2013

MAKE-UP VIOLA

Il viola è il colore all' ultimo grido e qualcosa ci fa pensare che ci accompagnerà per tutto l'inverno. Presente sulle passerelle del momento, le star e le attrici lo adorano mentre gli artisti continuano a interessarsi a lui.
Con le sue infinite variazioni il viola mette in risalto il fascino delle bionde e regala un tocco di stile alle more.
Anche i make up artist puntano molto su di lui creando una tavolozza dell' inverno che va dal mirtillo al glicine brillante.
Il viola accesso è l'ideale per le donne con gli occhi verdi o nocciola, in quanto mette in evidenza una sfumatura di smeraldo.
Un ombretto viola cupo sfumato con una matita grigia rende più interessante il viso sottolineando uno sguardo penetrante e profondo specialmente negli occhi scuri o blu.
La tinta malva, grazie alla componente grigia si adatta a tutte le carnagioni anche se mette in risaldo di più gli occhi azzurri.
L'effetto di questo colore è sorprendente: lo sguardo diventa magnetico.
E sulle labbra? il rossetto mirtillo o prugna è consigliato alla donna con carnagione scura mentre il fuxia e la malva per chi è pallida. Consigliato anche il gloss.
Da non dimenticare le unghia in tinta.

domenica 13 ottobre 2013

Combattere i brufoli !!!

L'acne è soprattutto un problema femminile.
Questo fastidioso disturbo preferisce le giovani adolescenti, infatti dalla pubertà in avanti, sul viso di tante ragazzine appaiono questi fastidiosi puntini.
Una cosa da tenere ben presente è che non bisogna assolutamente schiacciarli, in quanto non serve a niente ed è un gesto dannoso per la pelle.
Infatti, potrebbe succedere che oltre a non andare via, possono dare origine a cicatrici e macchie che rimarranno sul viso.
Nella cura dei brufoli vale il principio che prima vengono curati e meglio è. Il primo stadio della vita di un brufolo è il punto nero o comedone, ed è proprio su di lui che dobbiamo concentrare i nostri sforzi.
I rimedi naturali sono due: oltre alla melaleuca, che con le sue proprietà antinfiammatorie e antimicrobicheriduce l' irritazione della cute ed evita che il brufolo si infetti, si può usare la Propoli che oltre a lenire le infiammazioni e a svolgere attività antibatterica è un valido antiossidante. Si usa come estratto secco titolato in galangina otto per cento e sotto forma di soluzione idroalcolica.

venerdì 11 ottobre 2013

Rieccomii !!!!!!!

Ciaoooooooooooooo Ragazzeee come state? Sono tornata e sono pronta per nuovi post!!!!!

Si avvicina HALLOWEEN..........vi mostrerò qualche make-up che potete realizzare , poi in questi giorni posterò piu foto con vari dettagli ! :) quindi non perdete d'occhio il mio blog... ora aggiorno qualche gadget sempre tema halloween ! kissssssssssss


Cerca nel blog